Cuccioli golden retriever disponibili

L'ALIMENTAZIONE DEL CUCCIOLO DI GOLDEN RETRIEVER

by Allevamento GoldenMania



Il vostro cucciolo, per uno sviluppo corretto, necessita di un’alimentazione SPECIFICA e ben equilibrata.
Quindi, innanzitutto:
NIENTE AVANZI DI TAVOLA o “PAPPE CASALINGHE”!!!
La maggior parte dei proprietari, preferiscono utilizzare un mangime secco, le cosiddette “crocchette”, per l'indubbia praticità.
Attenzione però, in commercio esistono tanti tipi di crocchette, alcune di ottima ed altre di infima qualità, usate solo crocchette delle migliori marche nella linee “super premium”.


Un buon mangime deve garantire al cane l’apporto di tutti gli elementi necessari per una corretta crescita.
Cerrcate quindi di usare un mangime che contenga un buon quantitativo di carne disidratata, che apporta proteine nobili indispensabili per il suo metabolismo.
NIENTE MAIS, GRANO o SOIA.
Vanno invece bene, cereali meno raffinati, come riso, meglio se integrale, orzo, avena, farro, sorgo, miglio.

NON RISPARMIATE SULL’ALIMENTAZIONE DEL CUCCIOLO !!!

Sarete gratificati dalla sua crescita armonica ed equilibrata.
Ricordatevi che GRASSO NON VUOL DIRE SALUTE.
Anzi, è vero il contrario. Se le ossa del vostro cucciolo saranno sovraccaricate dal peso, questo comprometterà la stabilità e l’armonia nel cane adulto e potrà essere causa di malesseri anche gravi.

Vi sconsigliamo caldamente di assecondare i suoi “capricci” alimentari.
Se il vostro cucciolo fatica a finire la sua razione, ma dimostra di apprezzare qualsiasi altra cosa, EVITATE di assecondarlo.
Se non mangia in pochi minuti togliete la ciotola e lasciatelo a digiuno sino al pasto successivo.
In questo modo non correrete il rischio di trovarvi con un cane adulto che per mangiare ha bisogno di continui cambi di gusto o di un rituale particolare.

Altrettanto importante è non fare assaggiare al cucciolo il nostro cibo, altrimenti diverrà più facile avere un cane che rifiuta il suo cibo per avere quello che si trova sulla nostra tavola.
Ricordatevi inoltre che sale e alimenti zuccherati o peggio la cioccolata, sono come un veleno per il fegato canino.

Controllate la sua vivacità, la sua voglia di giocare e soprattutto le sue deiezioni, se tutto é come al solito, nessun allarme, sono soltanto capricci.
Se invece oltre all’appetito qualcos’altro varia, subito dal veterinario.

Per evitare al cucciolo un ulteriore stress, oltre a quello di essere separato dalla sua famiglia, Vi consigliamo di non modificare troppo bruscamente la sua alimentazione, e se possibile di continuare con quella a cui è abituato fino ai 5/6 mesi, quando si passerà gradatamente al mangime da adulti, mischiandolo in percentuali sempre maggiori nell’arco di una settimana.

Per evitare una postura sbagliata durante i pasti, vi consigliamo di usare un solleva ciotola, in modo che il vostro cucciolo mangi sempre in posizione orizzontale, senza dover chinare la testa per raggiungere il cibo, la postura chinata va a pesare in modo anormale sulle zampe anteriori del cucciolo, con il rischio di affaticare i gomiti.

A 60 giorni, il Vostro cucciolo dovrebbe mangiare circa 250/300 grammi al giorno di crocchette somministrati in tre razioni giornaliere di circa 80/100 grammi caduna.
Continuerete a somministrare 3 pasti al giorno, in dosi gradualmente maggiori fino a circa 5 mesi.
In questo periodo, il cucciolo va pesato settimanalmente, e la crescita settimanale dovrà essere di circa 700/1000 g. a settimana per le femminucce e .800/1300 g. a settimana per i maschietti.
Il cibo va aumentato di circa un 10%, (una decina di grammi a pasto, ovvero 30 grammi al giorno) ogni volta che NON ha preso peso a sufficienza.
Dopo il 5º mese la curva di crescita diminuirà, e gradualmente la crescita settimanale sarà minore.

A circa 5/6 mesi, in caso di crescita regolare del cucciolo, si passerà al mangime da adulti In concomitanza con il cambio di alimentazione, passerete ai due pasti, che manterrete per tutta la sua vita.
Meglio due pasti che uno solo, per aiutare a prevenire il gravissimo rischio, quasi sempre mortale, della torsione di stomaco.

Non sempre i mangimi migliori sono i più facilmente reperibili, anzi spesso è vero il contrario.
Per fortuna esistono numerosi Pet-Shop online che trattano una vasta gamma di prodotti, anche di ottima qualità, e li spediscono senza costi direttamente a casa vostra.
Cercate di evitare di utilizzare prodotti commerciali, è vero che solitamente sono i più facilmente reperibili, perchè distribuiti capillarmente da multinazionali presenti ovunque, ma spesso sono di bassa o bassissima qualità.
Se deciderete di cambiare alimentazione, vi raccomandiamo la massima attenzione nel leggere le etichette, e nello scegliere un alimento che abbia come primo ingrediente CARNE, possibilmente disidratata, se indicano carne fresca, praticamente pesano anche l’acqua che questa contiene, e la carne diventa un elemento trascurabile nell’insieme.
Cercate di evitare mangimi contenenti mais, e evitate assolutamente tutti quelli che indicano Sottoprodotti" o "derivati" sia vegetali che animali.

Vi consigliamo di visitare questo sito, che contiene molte informazioni sui mangimi commerciali, compresa una classifica data dalla recensione dei principali mangimi in commercio, oltre ad alcuni strumenti utili, ad esempio:
- per calcolare il peso delle crocchette da sommistrare
- per effettuare il cambio da un mangime all'altro

INTEGRATORI:

Dai 3/4 ai 6/8 mesi: consigliamo di somministrare un condroprotettore contenente Glucosamina e Condrotin Solfato, (Cosequin, Coseflex, Condrogen, Superflex 3 o similari) per preservare le sue cartilagini in crescita.
Un paio di volte la settimana, aggiungerete alla pappa un cucchiaio di olio di girasole per rendere il pelo lucido e morbido o, ancor meglio, olio di lino o di salmone, che sono ricchi dei salutari acidi grassi Omega-3.

Se il mangime utilizzato non è di ottima qualità, cambiatelo, o perlomeno cercate di integrarlo...
Potete dargli una o due volte la settimana un tuorlo d’uovo crudo, che è fonte di proteine nobili.
Il bianco dell’uovo (l’albume) invece non va mai dato crudo. L’ideale è dargli un uovo sodo, intero, guscio compreso, prima ci giocherà e poi scoprirà che è buono da mangiare.
Ogni tanto potete dargli qualche premietto, del pane duro, qualche pezzetto di frutta (tranne l’uva che non va MAI somministrata) e dello yogurt naturale (non zuccherato), ma sempre dopo che avrà mangiato la sua dose di crocchette.
Sempre se il cane lo gradisce, e non ne è allergico, potete anche di somministrare del lievito di birra, fresco o secco, che apporta vitamine e oligo elementi, fa bene al pelo e al sistema immunitario.

Le indicazioni che abbiamo dato finora sono del tutto generali perché ogni soggetto ha il suo sviluppo, per cui consigliamo a coloro che non abitano troppo distanti di farci una visita ogni tanto, peloso al seguito, in modo da personalizzare ulteriormente tali regole e a quelli lontani di contattarci per telefono.

Vi invitiamo inoltre ad entrare a far parte della più grande comunità On-Line di proprietari di Golden Retriever, ovvero il FORUM DEI GOLDEN RETRIEVER, dove troverete interessanti discussioni, sia sull'alimentazione che su altri argomenti inerenti il nostro "mondo dorato".
Visitatelo e se lo vorrete, iscrivetevi!