Cuccioli golden retriever disponibili

LA SALUTE DEL GOLDEN RETRIEVER

by Allevamento GoldenMania



Insieme al vostro cucciolo vi sarà stato consegnato un certificato di buona salute, che vuol dire che prima di esservi affidato il cane è stato sottoposto a visita medica, gli è stata praticata le prime vaccinazioni, che andranno richiamate nelle date di scadenza riportate sul libretto.

Gli è stato inserito il microchip, sarà stato sverminato più volte e trattato con antipulci.

Esistono però alcune malattie causate da morsi di insetti, dalle quale dobbiamo proteggerlo, le principali sono:
- La Filariosi Cardio Polmonare: è causata da un parassita che è trasmesso al cane dalle zanzare, le quali pungendo un cane già infetto ingeriscono con il pasto anche il parassita, in seguito, pungendo un cane sano inoculano le filarie, questi da adulti diventano piuttosto ingombranti, circa come uno spaghetto, e vanno ad invadere prevalentemente le cavità del cuore e creano notevoli problemi di salute al cane e se non debellati per tempo possono causarne la morte.
E’ possibile prevenire l’infestazione somministrando, da marzo ad ottobre, una pastiglia di Cardotek plus (o prodotto analogo) al cane.
Ora é anche possibile, con una semplice iniezione annuale, proteggere i nostri beniamini per tutto l’anno.
È indispensabile, prima di cominciare la somministrazione, far eseguire dal veterinario un esame del sangue che comprovi che il cane non sia già stato infestato.
Poiché le zanzare sono presenti ovunque in Italia, non ci si può esimere da questa prevenzione. Anche se qualche dotto “sapientone” sostiene il contrario.
Personalmente non ho mai visto alcun luogo, tranne forse l’alta montagna, dove le zanzare non fossero presenti.

- La leishmaniosi: è una grave malattia che può essere trasmessa anche all’uomo da insetti (flebotomi o pappataci) che un tempo vivevano esclusivamente nelle sone zone costiere.
Oggigiorno, purtroppo, non si può stare tranquilli neppure in ambienti dalle caratteristiche diverse, perché i flebotomi possono utilizzare involontariamente tutti i mezzi di trasporto che utilizza l’uomo, dall’automobile all’aereo al treno.
Per questo motivo, probabilmente, si sono verificati casi di Leishmaniosi in zone considerate “non a rischio” e, un po’ come per le zanzare, nessuno può più sentirsi veramente al sicuro.
Per questa malattia non è ancora stato scoperto, come invece è per la filaria, un prodotto che intervenga precocemente e la migliore prevenzione resta quella di evitare di far pungere il cane.
Se vivete in zone a rischio (ed il vostro veterinario saprà dirvelo) o se andate in vacanza al mare col cane, non fate dormire il cane all’esterno di notte, cospargetelo di prodotti che respingono gli insetti e fategli indossare il collare “antipuntura”, questi prodotti impediscono ai flebotomi di pungere il cane.
Se abitate in una zona a forte rischio, provvedete a effettuare sul vostro cucciolo un esame del sangue ogni 3/4 mesi, se invece la Vostra zona non è a rischio sarà sufficiente effettuare l’esame una volta l’anno.
Qualora fosse stato infettato, se viene scoperto precocemente, con le cure attualmente a disposizione la probabilità di una remissione quasi completa della malattia, seppur mai totale, è abbastanza alta.